Parte Guelfa celebra il Beato Papa Clemente IV

Parte Guelfa celebra la memoria storica del Beato Papa Clemente IV. In occasione della ricorrenza del pio transito del nostro Padre fondatore, una delegazione di confratelli e di consorelle provenienti dalle Luogotenenze di Lazio e Toscana, ha partecipato alla solenne celebrazione eucaristica dedicata al grande pontefice, tenutasi a Viterbo nella Basilica di San Francesco della Rocca. Deposto il Gonfalone dinanzi all’imponente monumento sepolcrale, i Cavalieri e le Dame convenute si sono alternati nel prestare il loro servizio di Guardia d’Onore.

Leggi tutto

Parte Guelfa e il territorio di Serravalle Pistoiese

Parte Guelfa, attraverso la Compagnia di Fedeli di San Lodovico, Domenica 27 Novembre 2022 ha partecipato alla Passeggiata Storica tra cappelle nascoste e affreschi inediti organizzata dalle istituzioni del paese di Serravalle Pistoiese. Questo antico borgo è l’unico comune Italiano che condivide con la Parte Guelfa il proprio Santo Patrono, ovvero San Lodovico d’Angio, Vescovo di Tolosa, Principe ereditario di Francia che rinunciò al trono per vestire il saio ed osservare la Regola di San Francesco d’Assisi. Recentemente Sua Eccellenza monsignor Franco Tardelli, vescovo di Pistoia, ha emanato il decreto di approvazione dello Statuto costitutivo di diritto canonico della Compagnia di Fedeli di San Lodovico e della Parte Guelfa, concreta emanazione del Reggimento “San Lodovico” impegnato nel coordinamento delle attività spirituali.

Leggi tutto

Le magnifiche investiture di Parte Guelfa del 2022

Come da antica tradizione pluricentenaria, nei giorni 11 e 12 Novembre dell’anno del Signore 2022 si sono celebrati a Firenze i riti delle Solenni Investiture dell’Ordine di Parte Guelfa. Seguendo la benevola ed attenta guida del Console Luciano Artusi, del Consiglio di Credenza, del Governatore Franco Lucchesi e del Cappellano Maggiore monsignor Vasco Giuliani, all’imbrunire del venerdì 11 Novembre i Cavalieri e le Dame di Parte Guelfa hanno scortato gli Investendi in un corteo aperto da una pariglia di cavalli, recante le insegne ed i simboli della Parte Guelfa e degli antichi Quartieri Fiorentini, attraversando le vie del centro storico di Firenze, omaggiando la sede Arcivescovile in Piazza San Giovanni e la sede del Comune, il Palazzo Vecchio in piazza della Signoria, transitando poi al centro della maestosa piazza Santa Croce per fare infine ingresso nella Basilica di Santa Croce, tempio Francescano e pantheon fiorentino cantato dal poeta Ugo Foscolo.

Leggi tutto

Parte Guelfa rende onore a Tobia Santacroce

Parte Guelfa piange la scomparsa del Confratello Tobia Santacroce, Cavaliere onorario e generale dell’Esercito Italiano, esempio di solidi principi morali e di generosità. Fraterno amico di tutti, l’amore che nutriva per la nostra istituzione era immenso, la sua dedizione encomiabile e totale. Amava Firenze e tutte le sue tradizioni, esempio di uomo e di soldato. Di lui resterà l’inconfondibile ricordo di una bella persona, onesta, intelligente, fattiva, sulla quale tutti abbiamo potuto contare e dalla quale abbiamo ricevuto quell’umanità che non ci abbandonerà e di cui avvertiamo la vibrante presenza. Siamo tristi come tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo. Siamo certo che adesso sarà, come tutte le anime dei Giusti, nelle braccia del Signore. Ciao Tobia, non ci hai lasciato, ma solo preceduto!

Leggi tutto

Parte Guelfa celebra le Solenni Investiture 2022

L’Arciconfraternita di Parte Guelfa realizzerà le Solenni Investiture 2022 che saranno celebrate a Firenze secondo il consueto antichissimo rituale tra Venerdì 11 ed Sabato 12 Novembre 2022 presso le monumentali Rettorie di San Carlo e di Orsanmichele, la Basilica ed il Cenacolo di Santa Croce e, soprattutto, presso il magnifico Palagio di Parte Guelfa. Le Consorelle ed i Confratelli dell’Arciconfraternita di Parte Guelfa accoglieranno gli investendi, i nuovi Cavalieri e le nuove Dame, passati dal percorso formativo e ammessi dal Consiglio di Credenza. Il programma prevede il ritrovo e la partenza del tradizionale corteo cittadino da Orsanmichele e l’arrivo in Piazza Santa Croce per poi confluire nel Cenacolo ove si terrà la Veglia delle Armi, anche quest’anno ricchissima di contributi internazionali, nella serata di Venerdì 11 Novembre. Il corteo dei Cavalieri di Parte Guelfa, guidato dal Console Luciano Artusi, recherà le insegne, i sigilli e tutti i simboli del guelfismo, attraverserà il centro storico e toccherà Piazza del Duomo e Piazza della Signoria.

Leggi tutto

La sfida ambientale continua alla conferenza sul clima di Sharm el-Sheikh

Parte Guelfa osserva con grande attenzione l’evoluzione di COP27, il forum internazionale promosso con cadenza annuale dalle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, che è iniziato ieri in Egitto a Sharm El Sheik e si concluderà il prossimo 18 novembre. Appuntamento molto atteso e sotto i riflettori accesi di tutta la comunità internazionale, a fronte anche delle gravissime ripercussioni dovute alla guerra in atto tra Russia e Ucraina che dallo scorso inverno hanno profondamente mutato gli equilibri energetici dell’Occidente e di conseguenza acuendo la crisi già drammatica dei Paesi in via di sviluppo.

Leggi tutto

La nazione delle piante

Molto spesso diamo per scontato il fatto che la Terra sia l’unico pianeta all’interno del sistema solare ad ospitare delle forme di vita. Diamo per scontata l’acqua che rende il nostro il “pianeta azzurro”, e non un altro corpo sabbioso e sterile come Marte o Venere. Diamo per scontato l’ossigeno che respiriamo. Molto spesso parliamo della natura come se fossimo degli osservatori esterni, dimenticandoci che noi stessi siamo natura, che ne facciamo parte allo stesso modo delle altre specie che abitano il pianeta. E, fra queste specie, la più ingiustamente sottovalutata è sicuramente quella delle piante. Assimilandole quasi al mondo inorganico, perché all’apparenza immobili e non senzienti, spesso dimentichiamo che l’esistenza degli esseri viventi dipende in larga parte dalla fotosintesi che esse mettono in atto.

Leggi tutto

L’economia della natura

La parola “ecologia” e l’aggettivo “ecologico”, sono molto usati negli ultimi anni, bisognerebbe comprendere nel suo profondo cosa significhi ecologia: scienza che si occupa dei meccanismi con cui l’ambiente influenza gli esseri viventi e viceversa. È “l’economia della natura”, l’insieme di provvedimenti per la salvaguardia dell’equilibrio naturale, la comprensione dei complessi fenomeni che legano gli esseri viventi, e fra questi gli esseri umani, al mondo circostante. Dal mondo circostante gli esseri viventi traggono i materiali per la propria vita, nel caso degli esseri umani anche le materie prime per le attività produttive economiche, che successivamente nel territorio nel quale sono inseriti rigettano le proprie scorie.

Leggi tutto

Alberi e gente nuova per il pianeta

La difesa dell’ambiente rappresenta la questione fondamentale dell’epoca che stiamo vivendo, quella che deciderà se c’è ancora posto per l’uomo su questo pianeta. I continui attacchi all’integrità dell’equilibrio naturale, alla complessa interazione tra specie diverse di piante e animali, appaiono come minacce intollerabili per il futuro nostro e per quello di tutti gli altri esseri della Terra. Così nei prossimi anni la protezione della natura tutta diverrà di importanza assoluta per la sopravvivenza del sistema biologico a cui siamo indissolubilmente legati. Purtroppo, in questo travagliatissimo 2022, (e anche il 2020 e il 2021 sono stati anni terribili, per la pandemia) si riaffaccia lo spettro di una guerra globale, quella evenienza agghiacciante che credevamo di esserci lasciati alle spalle per sempre. Sembra di vivere in un incubo o in un film di fantascienza, invece è tutto vero. La nostra battaglia quotidiana, tutti i nostri istinti bellicosi, non li dovremmo mettere in atto contro altri esseri umani, c’è piuttosto da sconfiggere il cambiamento climatico, l’inquinamento, la perdita della biodiversità.

Leggi tutto

La relazione tra umanità e natura

Il rapporto tra gli umani e la Natura è di fondamentale importanza per l’uomo, ma non per la Natura. Infatti, la Natura può esistere senza l’uomo, ma l’uomo non può esistere senza la Natura. Per le tre grandi religioni monoteiste, Cristianesimo, Ebraismo e Islam, nei loro testi storici, Bibbia, Torah e Corano, è ben evidenziato che l’uomo è stato creato dopo che il mondo, o la Natura, era già stato creato. Per chi non crede, c’è la teoria del Big Bang, che afferma che si è formata la terra, la Natura, e quindi l’uomo, e non viceversa. Non è un caso che sia per la religione che per la scienza, la terra, la Natura esisteva già prima dell’uomo, quindi la Terra, la Natura è la “Madre” di tutti noi.

Leggi tutto

Pagina 1 di 45

Parte Guelfa timbro black

PARTE GUELFA
Cavalleria Repubblica Fiorentina

Palagio dei Capitani di Parte Guelfa
Piazza di Parte Guelfa 1 - 50123 Firenze
Codice Fiscale 94247160487

Contattaci  |  Privacy  | Cookies | Copyright © 1266 - 2020 YOUR NET SOLUTION -Tutti i diritti riservati