logo new new

Parte Guelfa San Luigi IX 1 coverIl regno di San Luigi IX fu un grande dono di Dio e della Vergine Maria alla Francia, ma anche alla cristianità e al mondo intero. Il cuore di una madre, se risponde alla missione che Dio le affida, riceve tutte le grazie, tutte le delicatezze per deporre nelle anime dei suoi fanciulli le virtù al punto di farne dei Santi. Bianca di Castiglia si mostrò la degna madre d’un figlio quale fu San Luigi IX. Si può ben affermare che senza le ammirabili qualità di energia di cuore e di intelligenza di questa regina, rischiarata da una fede profonda e da una confidenza ammirabile in Maria, il modello di tutte le Madri, il mondo, forse, non avrebbe mai potuto conoscere il tipo ideale di Re e di governante cristiano. Volendo dare alla Francia un sovrano degno, Bianca confidò le sue speranze a Nostra Signora recitando sempre il rosario con le persone pie della sua corte. Il 25 aprile del 1215, a Poissy, il suo voto si realizzò. San Luigi comprese la dignità che gli era stata conferita nel battesimo, al punto che si fece chiamare Luigi di Poissy, dal nome del villaggio dove era stato battezzato e quindi diventato cristiano. L’odio verso il peccato resse l’infanzia di Luigi IX e lo spinse alla vigilanza e alla preghiera, che poi sarà la grande passione della sua vita. Egli, un giorno, sentì sua madre dire queste parole: “Dolce figlio, voi sapete che niente mi è più caro di voi; ma preferisco sapervi morto piuttosto che macchiato di peccato mortale”. E’ ai piedi degli altari e nella lettura di libri spirituali che Luigi apprendeva tanto i suoi doveri di cristiano quanto la sua missione di Re. Suo fratello primogenito morì nel 1218, suo padre morì nel 1226 e questi aveva designato come reggente la Regina Bianca.

Parte Guelfa Orsanmichele SantAnnaSant’Anna fu eletta Santa protettrice di Firenze nell’anno 1343, il 26 di luglio. Infatti in quella data, che festeggiava appunto Sant’Anna, i fiorentini riuscirono a liberarsi dello “straniero” Gualtieri di Brienne, duca di Atene. Nella chiesa di Orsanmichele, a due passi dalla piazza della Signoria ed oggi sede ecclesiastica della rinata Parte Guelfa, Firenze ha voluto ricordare la sua antica Santa Protettrice. In una vela dell’oratorio è dipinta l’immagine di Sant’Anna affrescata dal Mariotto di Nardo a fine trecento, nella posa curiosa di abbracciare la città di Firenze. Ora, di santi raffigurati in posizione di venerazione o martirio ce ne sono molti. Ma che con le loro braccia accolgano la sagoma di una città intera è cosa più bizzarra. Si chieda a qualsiasi fiorentino qual è il patrono della città e la risposta sarà univoca: San Giovanni Battista.

Parte Guelfa Dante AlighieriAlla fine del Duecento le due grandi istituzioni medievali, chiesa e impero, che dal tempo di Carlo Magno, per cinque secoli avevano dominato la storia europea, sono in piena decadenza. L'autorità del pontefice e dell'imperatore, indebolita da tre secoli di lotte per la supremazia in Europa, è ridotta a pura formalità. In Francia, Spagna, Inghilterra sono sorte tre monarchie unitarie; l'Italia e la Germania sono divise invece in un infinità di staterelli, ai quali inutilmente imperatore si sforza di imporre la sua autorità. Per l'Italia questo periodo è il periodo della graduale trasformazione dei comuni in signorie: un periodo politicamente molto confuso, caratterizzato da lotte continue fra una città e l'altra e fra un partito e l'altro di una stessa città per la conquista del potere. Eppure, nonostante queste incessanti lotte fratricide, l'Italia dimostra una virilità straordinaria.

Parte Guelfa Giostra del Giglio 2019 smallGli Azzurri di Santa Croce, o meglio Cavalieri del Quartiere di Santa Croce, hanno prevalso con merito nel 2019 in un'avvincente finale di Piazza Santa Croce contro i giostratori rossi. Dopo tre vittorie consecutive per i Bianchi, hanno prevalso i giostratori di Santa Croce Alberto Liverani e Alberto De Simone. Il Capitano della compagnia equestre di Santa Croce, messer Marco Sottili, ha alzato al cielo in Santa Croce per la prima volta la Lancia Guelfa, simbolo della vittoria e giusto premio per il quartiere vincitore, sulla quale sarà inciso anche l'anno 2019 sul lato del quartiere azzurro.

Parte Guelfa Giostra di Madonna Libertà 2019 smallIl Cavaliere del Quartiere di Santa Maria Novella Alessandro Morelli prevale con merito nell'edizione 2019 della Giostra di Madonna Libertà, con un'avvincente vittoria nella finale di Piazza Santa Croce contro i giostratori degli altri Colori Marco Bet, Stefano Fariselli e Nicola Casagrande al meglio di cinque carriere. Il Capitano della compagnia equestre di Santa Maria Novella, messer Graziano Casciarri, per la prima volta ha alzato al cielo in Santa Croce la Lancia Guelfa, simbolo della vittoria e giusto premio per il quartiere vincitore.

banner 5x1000 p2

Scopri come contribuire gratuitamente

 Codice Fiscale ASD Parte Guelfa

94274820482 

 *****

Parte Guelfa investiture 6 vestizione dama paola capecchi

giubileo 750

DONAZIONI

Parte Guelfa
IBAN :
IT46 E03069 02912 100000001015
BIC/SWIFT : BCITITMM

BANCA :
INTESA SANPAOLO
Via Carlo Magno, 3 Firenze
ABI: 03069 CAB: 02912